Mafia, confermata in appello la condanna al boss Rotolo

PALERMO. La corte d'appello di Palermo ha condannato a tre anni di carcere per mafia, in continuazione con una precedente condanna a 14 anni inflittagli al maxi processo alle cosche, il boss palermitano Nino Rotolo. Il capomafia è stato processato e condannato a 29 anni di carcere nel processo Gotha: la corte in quel caso ha unificato tutte le condanne subite dall'imputato. In primo grado Rotolo aveva avuto 3 anni, pena poi confermata in secondo grado. La Cassazione, però, aveva annullato il verdetto sostenendo che la richiesta di raccomandazione fatta dal boss al capomafia Cosimo Vernengo in favore di un familiare, episodio contestato all'imputato, non provasse necessariamente l'appartenenza all'associazione mafiosa. I giudici romani nell'annullare la sentenza avevano rinviato ad altra sezione della corte d'appello di Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati