Due siciliani arrestati per il "trucco dello specchietto"

ROVIGO. Erano fermi sul margine destro della carreggiata con la propria autovettura, si sono fatti sorpassare da un'altra macchina, poi sono partiti alla rincorsa del malcapitato, bloccandolo e denunciando la rottura dello specchietto retrovisore lato guida, già danneggiato in precedenza. E hanno chiesto l'immediato risarcimento del danno.  Ma l'ultima volta che hanno compiuto la sceneggiata, è andata male a  Giacomo Spicuzza, 38 anni, e Antonio Biondolillo 34enne, entrambi originari di Noto (Siracusa). Entrambi sono stati arrestati dai carabinieri di Castelmassa per truffa aggravata e violenza privata.I due avevano appena compiuto una truffa ai danni di due ferraresi che hanno chiamato il 112. I carabinieri hanno  fermato i due  a Bagnolo di Po (Rovigo). In caserma sono stati riconosciuti dai coniugi ferraresi che li  hanno denunciati. Per i siracusani si sono aperte le porte del carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati