Belpasso, armi in casa di padre e figlio ai domiciliari

BELPASSO. Una pistola calibro 6,35, una doppietta calibro 12 con le canne ed il calcio mozzati - entrambi con la matricola cancellata - e munizioni sono stati sequestrati dai carabinieri nell'abitazione di Belpasso di Vincenzo e Giuseppe Francardo, padre e figlio, rispettivamente di 53 e 22 anni, che erano entrambi ai domiciliari.
I due erano stati arrestati il 28 settembre del 2008 con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alle rapine ed ai sequestri di persona ai danni di autotrasportatori e detenzione illegale di armi clandestine. Secondo quanto accertarono gli investigatori l'attività era riconducibile al clan Cappello. La pistola è stata trovata addosso a Vincenzo Francardo. Oltre alle armi, con il colpo in canna, i militari hanno trovato nell'abitazione di contrada Frumenti 41 cartucce per fucile calibro 12 e 16, un proiettile per pistola calibro 6,35 esploso, una fondina ascellare, una parrucca e due caschi integrali da motociclista. Padre e figlio sono stati rinchiusi nel carcere di piazza Lanza. Indagini sono in corso per verificare la provenienza delle armi ed accertare se siano state utilizzate in fatti di sangue.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati