Tifosi Juve aggrediti: denunciato un catanese

Altri tre ultras rossazzurri erano stati arrestati per il lancio di bottiglie contro il bus che trasportava i sostenitori bianconeri

CATANIA. Un quarto giovane del gruppo di ultras del Calcio Catania che domenica scorsa hanno inseguito con dei ciclomotori e lanciato bottiglie contro l'autobus sul quale viaggiavano tifosi della Juventus è stato identificato e denunciato dalla Digos della Questura etnea. E' un diciannovenne, A. L., frequentatore della Curva Nord dello stadio Massimino per il quale è stato disposto il Daspo.    
Altri tre ultras etnei, due incensurati di 19 e 28 anni, R. F. e D. C., e un pregiudicato di 21 anni, G. F., erano stati arrestati dalla polizia durante il tentativo di assalto al bus dell'Azienda municipale trasporti di Catania che stava portando tifosi bianconeri all'aeroporto per rientrare a Torino. A bloccare l'aggressione è stato l'intervento degli agenti di polizia che scortavano l'autobus. Il diciannovenne è stato identificato successivamente dalla visione dei filmati girati dalla polizia scientifica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati