Presunto prestanome di un boss trasferito in carcere al Nord

CANICATTI'.  E' stato trasferito in un carcere del nord l'imprenditore di Canicattì (Agrigento), Diego Gioachino Lo Giudice, 64 anni, accusato di essere un prestanome del boss di Campobello di Licata, Giuseppe Falsone. L'uomo è stato arrestato nell'operazione antimafia 'Apocalisse', del 26 marzo scorso, condotta dalla polizia di Agrigento e coordinata dalla Dda di Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati