Ricatta un promotore finanziario: denunciato uomo nel Palermitano

PALERMO. Vincenzo Gatto, pensionato di 60 anni, è stato arrestato dai carabinieri di Roccapalumba, in provincia di Palermo, con l'accusa di estorsione nei confronti di un promotore finanziario. L'uomo, secondo i militari, avrebbe chiesto il rimborso di un investimento che non aveva fruttato la somma ipotizzata, per via del cattivo andamento delle borse mondiali. Nel 1999 aveva affidato buona parte dei propri risparmi, 100 milioni delle vecchie lire, ad un agente, per un investimento sul mercato azionario giapponese ed anche sul dollaro statunitense. Aveva sottoscritto due titoli "index linked" da 25 mila euro ciascuno e della durata complessiva di 8 anni. Allo scadere del periodo, però, Gatto ha constatato che l'investimento non aveva reso il previsto. Il pensionato aveva attribuito il fallimento al promotore, chiedendo la restituzione di circa 25 mila euro, con continue pressioni (telefonate minatorie, continue irruzioni negli uffici) tra il marzo 2008 ed il dicembre 2009. Il promotore finanziario, peraltro non responsabile dell'andamento dei titoli azionari, era stato costretto a restiturgli 12.750 euro in assegni, più 500 euro in contanti. Gatto aveva poi richiesto altri 12 mila euro ed è stato denunciato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati