Nuovo codice della strada: cambiano le regole su alcol, droga e minicar

Test antidroga per chi vuole prendere la patente, ma anche il divieto di vendere bevande alcoliche dopo le 3 di notte. Riflettori puntati sulle "macchinine"

ROMA. Arriva il nuovo codice della strada e tra le principali novità c'é, innanzitutto, un giro di vite sull'uso degli alcolici, sulle minicar, sui neopatentati e sul trasporto dei bambini su motocicli o biciclette, mentre salta la norma sugli autisti di auto blu che incappano in infrazioni. Sono queste alcune delle principali novità di un codice con cui dovranno fare i conti i milioni di automobilisti di uno dei paesi più motorizzati al mondo, con 35 milioni di automezzi in circolazione e un altissimo numero di vittime da incidenti. Così, mentre il limite di velocità rimane a 130 Km/h, chi vorrà prendere la patente dovrà sottoporsi prima ad un test antidroga. Nel caso di sospensione della patente, si potrà chiedere al prefetto una deroga di tre ore al giorno per recarsi al lavoro. Per la prima volta, entrano nel nuovo codice le macchinine guidate dai minorenni (dai 14 anni in su) senza patente, per cui sarà obbligatorio l'uso delle cinture, e chi ha avuto la patente sospesa non potrà aggirare il divieto utilizzando una minicar o un motorino. Inoltre, scatta alle tre di notte il divieto per i locali notturni di vendere le bevande alcoliche. Maggiori dettagli si possono leggere nell’edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi, 07-05-2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati