Mafia, Pasta in aula: "Sono veramente pentito"

Al processo Eos il collaboratore di giustizia dice di essere "ricreduto su tutte le fesserie che ho fatto nella mia vita"

PALERMO. "Sono veramente pentito. Non mi vergogno di dirlo e di essere chiamato così, 'collaboratore, pentito', perché io mi sono veramente ricreduto su tutte le fesserie che ho fatto nella mia vita", ha detto, tra l'altro, Pasta che collabora con i magistrati dal 29 marzo scorso. Nel processo Eos ci sono altri sei imputati, che hanno scelto il rito ordinario o il rito immediato, saltando l'udienza preliminare, come ha fatto l'eurodeputato Udc Antonello Antinoro, che risponde di voto di scambio. Patteggerà la pena l'altro collaborante Michele Visita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati