Mafia, il pentito Pasta descrive l'organigramma di Resuttana

Il collaboratore di giustizia, nell'aula bunker di Rebibbia, ha deposto oggi davanti al gup Mario Conte, che celebra il processo Eos

Sicilia, Cronaca

PALERMO.  Il neopentito Manuel Pasta ha deposto oggi davanti al gup Mario Conte che celebra, in abbreviato, il processo denominato Eos a carico di 24 tra boss e gregari mafiosi di Palermo.
Al collaboratore di giustizia, sentito nell'aula bunker di Rebibbia per motivi di sicurezza, è stato mostrato un album con le foto di alcuni degli imputati. Pasta, ex mafioso del mandamento di Resuttana, ha riconosciuto affiliati e descritto al giudice i ruoli ricoperti in Cosa nostra. Il processo è stato rinviato al 13 maggio.
"Sono veramente pentito. Non mi vergogno di dirlo e di essere chiamato così, 'collaboratore, pentito', perché io mi sono veramente ricreduto su tutte le fesserie che ho fatto nella mia vita", ha detto, tra l'altro, Pasta che collabora con i magistrati dal 29 marzo scorso. Nel processo Eos ci sono altri sei imputati, che hanno scelto il rito ordinario o il rito immediato, saltando l'udienza preliminare, come ha fatto l'eurodeputato Udc Antonello Antinoro, che risponde di voto di scambio. Patteggerà la pena l'altro collaborante Michele Visita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati