Via al processo di canonizzazione per il giudice Livatino

Lo ha annunciato l'arciprete di Raffadali al termine dei funerali del padre del magistrato ucciso dalla mafia nel 1990

Sicilia, Cronaca

CANICATTI’. La Chiesa di Agrigento ha aperto il processo diocesano di canonizzazione di Rosario Livatino, il giudice ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990. Lo ha annunciato l'arciprete di Raffadali don Giuseppe Livatino al termine dei funerali del padre del giudice, Vincenzo Livatino, morto a 93 anni, e celebrati oggi a Canicattì.     
L'arciprete ha così reso nota la decisione dell'arcivescovo di Agrigento, Franco Montenegro, che nei giorni scorsi ha consegnato la proposta alla Conferenza episcopale.    
La figura di Rosario Livatino, definito "martire della giustizia e indirettamente della fede" da Papa Giovanni Paolo II, da tempo è esempio di testimonianza di cristianesimo. Se alla fine del processo canonico Rosario Livatino sarà considerato martire della giustizia, salirà agli onori degli altari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati