Targa Florio, domani il via da Termini

Dopo un breve percorso nei pressi di Trabia, la gara entrerà del vivo con la super prova speciale all'interno della Fiera del Mediterraneo, dove c'è in corso il Motorshow

PALERMO. Già da domani, a conclusione delle “punzonature” delle 139 vetture iscritte,  in programma nella mattinata a Termini Imerese, la 94^ Targa Florio e l'Historic Rally Targa Florio, faranno sentire il rombo dei motori. Si inizierà infatti col test delle vetture da gara, lo “shakedown”, su un breve percorso nei pressi di Trabia, Qui, fra le 9 e le 17.30 tutti i concorrenti potranno effettuare più passaggi, con lo scopo di testare le gomme e gli assetti più adatti all'asfalto siciliano. Subito dopo la gara entrerà nel vivo con la novità rappresentata dalla Super Prova Speciale “Città di Palermo” ricavata all'interno della Fiera del Mediterraneo, che verrà affrontata a partire dalle ore 16,00 prima dalle autostoriche e quindi dalle moderne vetture rally partecipanti alla terza prova del Trofeo Rally Asfalto.


Dalla Fiera i concorrenti si trasferiranno nel centro di Palermo, in piazza Politeama, da dove a partire dalle ore 21.01 inizieranno a scendere dalla pedana per l’ormai tradizionale e spettacolare cerimonia di partenza, aperta dalle vetture dei due leaders del T.R.A.: la  Ford Focus WRC di Luca Pedersoli e Matteo Romano e la Citroen Xsara WRC di Felice Re e Mara Bariani. Dal capoluogo le vetture raggiungeranno il Porto di Termini Imerese, dove resteranno in “sosta notturna” sino a sabato mattina, quando alle ore 7.31 si avvieranno verso le strade delle Madonie per affrontare le 9 “vere”  prove speciali. Lì si potranno misurare le ambizioni dei piloti siciliani, ed in particolar modo di Totò Riolo (Ateneo) e Marco Runfola (Island Motorsport), il primo alla guida di una Xsara che fu anche del campione del Mondo Loeb, ed il giovane cefaludese con la Peugeot 307 WRC. L'esperienza con le WRC di Re, pluricampione del TRA, e Pedersoli, si misurerà con l'abilità e la conoscenza delle strade dei piloti locali. Le prime due WRC saranno seguite nell'ordine di partenza dalla Peugeot 207 S2000 del ligure Pisi (New Turbomark), quindi da Runfola, Laganà (Mitsubishi), Riolo, Mogavero (Skoda Fabia S2000), dalla Subaru WRC di Petrocco e quindi dalle Super 2000 di Di Benedetto, Ciuffi, Sicilia e Caranna. Per la vittoria in Gruppo N si batterà anche il toscano Gianluca Vita, che torna alla Targa dopo la vittoria assoluta del 2001.Uno spettacolo nello spettacolo sarà rappresentato dalla Targa Florio Historic Rally, i cui partecipanti affronteranno lo stesso percorso della Targa Rally i cui concorrenti seguiranno nell'ordine di partenza. Nella gara valida per il Campionato Italiano in evidenza le agguerrite Porsche 911 .di Marco Savioli, De Luca,  Patuzzo, Rizzuto, Trinca e Billa. Nei vari Raggruppamenti occhi puntati anche sulle altre Porsche di Alfonzo, Russo, Battaglia, Bellomare, Mazzola e Palermo e sulle BMW dei redditizi Savoca (635) e Diana (320).   La giornata di sabato vedrà i concorrenti impegnati nelle 9 prove speciali (tre da ripetersi tre volte) sulle classiche strade delle Madonie: Targa (km 12,3) in parte sul “piccolo circuito”, Lascari e la “Campella” sulle alture che sovrastano Cefalù. Fra un giro ed il successivo le vetture faranno tappa al Parco Assistenza, nuovamente ubicato all'interno del Porto di Termini Imerese. Complessivamente il percorso misura 444 km, 116 dei quali rappresentati dai tratti cronometrati. L’arrivo della 94^ Targa Florio, organizzata dall’Automobile Club Palermo con la sponsorizzazione del Banco di Sicilia ed il patrocinio della Regione Sicilia (Assessorati ai Beni Culturali e Turismo), della provincia Regionale di Palermo, dell’Assessorato allo Sport del Comune di Palermo, e dei Comuni di Termini Imerese, Campofelice di Roccella, è previsto alle ore 20 di sabato al belvedere di Termini Imerese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati