F1, la Spagna si tinge di rosso per il "principe" Alonso

L'asturiano si dice fiducioso rispetto al gran premio di domenica prossima, a Montemelò. "Posso vincere. Vogliamo conquistare il mondiale" dice

ROMA. Le tribune sono state sempre per lui,  il “principe” asturiano capace di vincere due mondiali di formula 1. A prescindere dai colori. Stavolta gli spalti si tingeranno di rosso, perché per il primo anno di Fernando Alonso in Ferrari, la Spagna ha sposato il Cavallino di Maranello: domenica si corre sul circuito catalano di Montmelò per il gp che apre la stagione europea, di fatto la tappa in cui le scuderie sfoggiano le prime modifiche consistenti alle monoposto. Alonso spera di poter sfruttare le novità aerodinamiche e il fattore campo per tornare in alto proprio a Barcellona. "In questa gara in casa la motivazione è in più - ha detto il ferrarista sul sito della scuderia -, in Spagna io do il cento per cento, la gente si aspetta tanto, ma credo che la motivazione sia decisamente più intensa della pressione". Una gara che dovrà dare indicazioni sullo stato di forma della Rossa: Alonso appare più che fiducioso, anche guardando al campionato. "A Barcellona serve una buona aerodinamica, bisogna essere bravi a tenere la velocità in curva - ha spiegato il pilota spagnolo -. Tutti quelli che partono in pole riescono poi a vincere o almeno a salire sul podio". Dopo quattro gare, e qualche errore che è costato alla Ferrari in termini di punti, il bilancio non è però negativo. "Direi che é positivo - sottolinea Alonso - abbiamo perso dei punti per qualche errorino, ma siamo abbastanza vicini alla testa della classifica. La F10 è una macchina che può vincere il campionato e ora più che mai è il momento di dimostrare che vogliamo il mondiale". Ostenta fiducia, ma è più prudente Felipe Massa, che dopo la delusione in Cina, spera di riprendere quota. "Ho fatto tre gare molto buone, positive soprattutto le prime due mentre in Cina non mi è piaciuta - dice il brasiliano - ma il campionato é lungo, la macchina è competitiva e speriamo di trovare condizioni climatiche migliori rispetto a quelle dei passati gran premi. E' un tracciato che conoscono tutti molto bene, non ci sono molti punti per fare sorpassi: decisive sono le prove". Massa confida anche nelle novità introdotto sulla vettura: "Avremo pezzi aerodinamici nuovi, l'ala posteriore che priveremo venerdì e poi piccoli dettagli, modifiche che migliorano la macchina. Credo sia la direzione giusta per lottare per la vittoria e comunque fare tanti punti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati