Mafia, arrestato a Catania il reggente del clan Mazzei

Si tratta di Maurizio Motta, latitante di 41 anni, bloccato nell'aeroporto etneo mentre tentava di scappare verso il nord Italia. Usava documenti falsi

CATANIA. Il latitante Maurizio Motta, di 41 anni, indicato come elemento di spicco della cosca mafiosa Mazzei, è stato arrestato da agenti della squadra mobile della Questura di Catania. Il ricercato, sfuggito nel gennaio scorso all'operazione "Mala Tempora" contro Cosa nostra, è stato bloccato dalla polizia all'aeroporto del capoluogo etneo mentre, utilizzando una carta di identità falsificata, stava per imbarcarsi su un volo diretto al nord Italia. Maurizio Motta è indicato dalla Dda della Procura di Catania come elemento apicale del clan Mazzei, del quale sarebbe stato anche il reggente nel periodo successivo all'uccisione del fratello Giovanbattista, assassinato a Catania nel giugno 2007.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati