Rapinano banche e vanno in crociera: arrestati al loro ritorno

Dopo aver accumulato un bottino di 64 mila euro, frutto di cinque "colpi", erano andati in viaggio in Spagna con le loro famiglie, ma i carabinieri di Catania li hanno ammanettati al rientro

TAORMINA. Dopo aver accumulato un bottino di 64 mila euro, frutto di cinque rapine, erano andati in crociera in Spagna con le loro famiglie, ma sono stati arrestati dai carabinieri a Catania qualche giorno dopo il rientro dal viaggio. A finire in manette sono stati i catanesi Francesco Ventura, 27 anni e il cognato Andrea Giuseppe Maurizio Messina, 28 anni. Quest'ultimo avrebbe accompagnato Ventura solo in una rapina. Le indagini sono state coordinate dal pm di Messina, Liliana Todaro. Secondo i militari la prima rapina è stata effettuata da Ventura all'agenzia Monte dei Paschi di Siena di Scicli (Ragusa) e ha fruttato 6000 euro. In seguito l'uomo ha rapinato l'agenzia Monte dei Paschi di Siena di Floridia (Siracusa), prendendo 33.300 euro. In compagnia di Messina ha poi di nuovo rapinato la stessa banca, fuggendo con 16 mila euro. La quarta rapina Ventura l'ha portata a termine ai danni dell'agenzia Monte dei Paschi di Siena di Caniccattini Bagni (Sr) e la quinta l'ha effettuata il giorno dopo, sempre sempre nella stessa banca, rubando 9.300 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati