Catania, gambizzato il fratello di un boss del clan Cursoti

La vittima, Salvatore Pitarà di 59 anni, è il fratello di Rosario, anche detto il "Forestiere". Secondo la polizia, che indaga sull'accaduto, si tratta di un regolamento di conti

CATANIA. Salvatore Pitarà, 59 anni, fratello di uno dei boss del clan dei Cursoti, è stato ferito con tre colpi di arma da fuoco alle gambe. La sparatoria è avvenuta la notte scorsa a Catania. L'uomo è stato condotto e lasciato davanti all'ospedale Vittorio Emanuele da alcuni amici, che sono poi fuggiti. Salvatore Pitarà è fratello di Rosario, 56 anni, detto il “Forestiere”, indicato dagli investigatori come uno dei personaggi di spicco del clan dei Cursoti milanesi operanti a Catania. La polizia ritiene che il ferimento di Salvatore Pitarà non sia legato a scontri tra clan ma a regolamenti di conti maturati nell'ambito personale della vittima. Sull'episodio indaga la squadra mobile della Questura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati