Pdl, Gasparri: il partito intervenga in Sicilia contro il ribaltone

Il presidente del gruppo al Senato: si è formata al'Ars una formazione diversa da quella che gli elettori dell’Isola avevano scelto

Sicilia, Politica

PALERMO. "Ormai in Sicilia la situazione si é chiarita: scissionisti del centrodestra con Lombardo e il Pd hanno approvato il bilancio. Si è formata, quindi, sull'atto più importante all'esame dell'Assemblea una formazione diversa da quella che gli elettori siciliani avevano scelto. E' un atto molto chiaro che consente finalmente al Pdl di fare delle compiute valutazioni politiche". Lo dice il presidente del gruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri.
"La logica dei ribaltoni non è quella che possiamo sostenere o condividere - aggiunge -. La chiarezza, la coerenza, sono i valori fondamentali per tutti noi in Sicilia come in ogni parte d'Italia. La sinistra peraltro agita varie questioni a seconda delle proprie convenienze, o evidentemente in cambio della tutela concreta dei propri interessi ha curato altre vicende. In ogni caso questa confusione politica non può essere ignorata".
Per Gasparri "é necessario che ognuno si assuma le proprie responsabilità in primo luogo di fronte ai cittadini-elettori: restiamo certi che, come era stato annunciato nei giorni scorsi, questo problema troverà la necessaria priorità nell'agenda politica del Pdl".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati