Botte ai bambini, obbligo di dimora per la maestra accusata

Per il legale dell’insegnate “le azioni rientrano tra i normali mezzi di correzione”

MILITELLO. Il Gip di Caltagirone, Antongiulio Maggiore, ha convalidato gli arresti domiciliari per l'insegnante d'asilo di Militello in Val di Catania indagata per presunti maltrattamenti in aula a suoi alunni, ma le ha concesso un provvedimento cautelare meno restrittivo: quello dell'obbligo  di dimora.
Le aggressioni erano state riprese da telecamere installate di  nascosto da carabinieri dopo le denunce di alcuni genitori di bambini dell'asilo.
Per il legale della maestra, l'avvocato Francesco Villardita,  la decisione del Gip "ridimensiona il ruolo nella vicenda dell'insegnante, le cui azioni rientrano tra i normali mezzi di correzione". Il penalista sta valutando l'ipotesi di ricorrere comunque al Tribunale del riesame contro la decisione del Gip.
Per la Procura di Caltagirone il "Gip ha accolto la tesi dell'accusa, visto che ha convalidato l'arresto" e "l'importante era che per il momento la maestra non ritornasse in aula in attesa che si chiarisca completamente la vicenda".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati