Regione, approvati finanziaria e bilancio

In extremis via libera alla manovra finanziaria: 52 voti a favore, 24 contrari e un astenuto. Previsti 800 milioni di euro

PALERMO. Con 52 voti a favore, 24 contrari e un astenuto il parlamento regionale ha approvato la finanziaria 2010. Approvato in extremis anche il bilancio (con 50 voti a favore, 26 contrari e  un astenuto). Il 30 aprile, infatti, era l' ultimo giorno del  quarto ed ultimo mese possibile di esercizio provvisorio. "Se qualche giorno fa mi avessero detto che avremmo approvato  questa manovra economica in tempo - ha detto il presidente  dell'Ars Francesco Cascio al termine della seduta - lo avrei  preso per pazzo. Voglio sottolineare il ruolo dell'opposizione,  che pur potendo impedire di arrivare a questo risultato ha  permesso di andare avanti, e voglio sottolineare la tenuta della  maggioranza, che nonostante la complessità della situazione ha  dimostrato compattezza".  La seduta è stata rinviata a martedì 11 maggio alle 16,  all'ordine del giorno interrogazioni della rubrica "autonomie  locali".
Le cifre - Il bilancio ammonta complessivamente a 27 miliardi e 196 milioni di euro, mentre la manovra finaziaria è di circa 800 milioni di euro.  Hanno annunciato il voto favorevole i capigruppo del Pd Antonello Cracolici, del gruppo Pdl Sicilia Giulia Adamo, del Mpa Francesco Musotto.  Hanno dichiarato di votare contro i presidenti dei gruppi parlamentari dell'Udc Raimondo Maira, del Pdl Innocenzo Leontini e del gruppo misto Maria Anna Caronia.  Tra i provvedimenti più importanti contenuti nella finanziaria vi sono la ripubblicizzazione dell'acqua, le agevolazioni fiscali per le aziende che fanno nuove assunzioni, le proroghe dei contratti triennali dei 3200 lavoratori ex Pip (Piani di inserimento professionale); l'avvio della fase che tende alla stabilizzazione dei 4500 lavoratori precari dell'amministrazione regionale; gli interventi per l'industria a Termini Imerese; i provvedimenti in sostegno delle cooperative agricole e edilizie; le misure per il trasporto aereo; l'abbattimento del ticket sanitario sulla diagnostica e sugli esami di laboratorio per le famiglie a basso reddito; l'eliminazione delle pensioni d'oro; l'istituzione delle zone franche urbane; gli interventi per sviluppare la scolarizzazione nelle zone a rischio.     
La gioia di Lombardo -

 "L'approvazione di bilancio di previsione 2010 e finanziaria della Regione siciliana rappresentano il coronamento di un percorso lungo e complesso. Un grande sforzo di sintesi politica per giungere all'approvazione di un documento di programmazione indispesabile per la Sicilia. Si tratta della finanziaria migliore". Lo ha detto il Presidente della Regione Raffaele Lombardo a conclusione della lunga maratona d'aula iniziata ieri mattina a sala d'Ercole e terminata nelle prime ore del pomeriggio di oggi con l'approvazione finale di bilancio e finanziaria.  "Siamo riusciti ad ottenere cose importanti per la Sicilia. In primo luogo - ha proseguito il Presidente della Regione - sono state date risposte al mondo del lavoro attraverso provvedimenti concreti per una parte consistente del precariato isolano e con il credito d'imposta per l'occupazione, due scelte che rappresentano un segnale importante per l'intero settore. In secondo luogo si sono varate, in chiave regionale, le zone franche urbane, che contribuiranno ad alleggerire la pressione fiscale sulle imprese. Si tratta di una opportunità data al sistema economico siciliano di utilizzare agevolazioni e sgravi fiscali. In tema di agricoltura è stato deciso il pacchetto di risorse più consistente degli ultimi anni. Ancora da ricordare la riduzione dei ticket sanitari e l'emanazione della proroga per le cooperative edilizie".    "Infine - conclude Lombardo - è importante anche l'avvio della gestione pubblica delle acque che, insieme alla riforma della gestione dei rifiuti varata qualche mese fa, rappresenta uno degli spunti maggiormente riformatori di questa legislatura".        

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati