Operaio morto a Palermo, due denunciati

Il titolare della società immobiliare Victoria Srl e il responsabile dei lavori sarebbero accusati di lesioni personali aggravate e attività di gestione di rifiuti non autorizzata in concorso

PALERMO. I carabinieri indagando dopo la morte di Roberto Noto, 23 anni, operaio palermitano, hanno denunciato con l'accusa di lesioni personali aggravate e attività di gestione di rifiuti non autorizzata in concorso: F.V., 37 anni, titolare della società immobiliare "Victoria Srl" e G.A., 52 anni, fabbro, quale responsabile dei lavori. Per i carabinieri F.V. aveva commissionato in nero i lavori di smantellamento della copertura in eternit della propria fabbrica a G.A. che non ha alcuna autorizzazione. Noto, deceduto ieri mattina, stava eseguendo dei lavori di rimozione della copertura in eternit dell'ex opificio, a Palermo in via Ingham 21, quando a causa del cedimento della struttura, è caduto da un'altezza di circa 10 metri.    

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati