Ballistreri (Mpa): “No allo scippo dei nostri beni demaniali"

MESSINA. Maurizio Ballistreri, vicecommissario regionale del Mpa, è tornato sulla questione sollevata da Carmelo Lo Monte, capogruppo del Movimento alla Camera, riguardante l’ipotesi “che il governo nazionale incameri i beni demaniali della Sicilia  per finanziare il federalismo fiscale a favore del Nord”.
“Si tratterebbe – ha affermato Ballistreri - di una grave, ulteriore lesione costituzionale allo Statuto autonomistico, in particolare a quell’articolo 32 già largamente disatteso, nel quadro del “tradimento” del patto sotteso a esso”.
Secondo l’esponente autonomista, “se il Governo nazionale e il Parlamento dovessero operare questa infausta scelta contro i siciliani, il presidente della Regione dovrà sollevare la questione innanzi alla Corte Costituzionale, nel mentre la più generale inattuazione dello Statuto si configura come una violazione dei diritti del popolo della nazione siciliana”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati