Sicilia, Cultura

Palermo, a maggio una settimana dedicata alla cultura europea

La manifestazione, alla sua prima edizione, propone un programma ricco di eventi spirituali, culturali e musicali

PALERMO. La “Settimana Europea a Palermo”, indetta nella sua prima edizione in coincidenza del 50° Anniversario dei Trattati di Roma del 25 marzo 1957, giunta quest’anno alla 4° edizione, avrà inizio il 2 maggio, a partire dalle ore 12,00, fino a domenica 9 maggio nella chiesa di Nostra Signora delle Nazioni in S. Eugenio Papa. Nell’ambito della manifestazione si svilupperanno una serie di eventi spirituali, culturali e musicali a valenza culturale di dimensione europea, infatti, diversi sono gli artisti italiani e tedeschi che eseguiranno importanti concerti strumentali e vocali, avvalendosi come strumento principale dell’organo meccanico a canne, l’unico di stile barocco tedesco presente in Sicilia e collocato nella chiesa. “Il progetto scaturisce – spiega Felice Lupo, parroco della chiesa -, soprattutto dal nuovo titolo della chiesa Nostra Signora delle Nazioni in S. Eugenio Papa, concesso alla nostra parrocchia dalla Sacra congregazione per il culto e per i sacramenti con il conseguente decreto arcivescovile del primo novembre 2006 a firma di sua eminenza cardinale Salvatore De Giorgi, oltre alla nuova collocazione di una statua della Madonna, opera dell’artista Totò Sammatano e offerta, per la singolare circostanza, dall’ex presidente della Regione, Totò Cuffaro. Ulteriore grande evento culturale sarà la celebrazione di un convegno sulla comunicazione che si terrà sabato 8 maggio alle ore 18,30 dal titolo “Un dialogo costruttivo per l’Europa cristiana: dalle dichiarazioni verbali ai fatti, da parte nostra e da parte degli altri, per l’incremento di un più efficace dialogo interreligioso ed interculturale. Anche in questo caso gli esperti saranno di grande rilievo internazionale: Magdi Cristiano Allam, parlamentare Europeo; Bruno Fasani, direttore dell' ufficio stampa della Diocesi di Verona; Nino Barraco, giornalista; Gianni Riotta; direttore de Il Sole 24 Ore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati