Scuola, progetto salva precari della Regione

Il progetto permetterà a 1700 insegnanti e assistenti amministrativi, esclusi dai provvedimenti del governo nazionale, un'occupazione di sei mesi

PALERMO. L’assessore all'Istruzione e alla Formazione professionale, Mario Centorrino, in una nota, "ritiene merito dell'azione di governo e del parlamento regionale, con tutte le sue componenti oltre che dell'ufficio scolastico regionale, l'avvio del cosiddetto progetto salva precari, da parte del suo predecessore Lino Leanza, che permetterà a 1700 insegnanti e assistenti amministrativi, ‘esclusi’ dai provvedimenti del governo nazionale, un'occupazione estesa a sei mesi".
"Occupazione orientata, e questa è una sperimentazione che proseguirà in altri servizi e con altre risorse - aggiunge – a garantire attraverso opportune integrazioni con diverse azioni, il recupero in termini scolastici delle categorie a rischio di marginalità sociale. Resta il rammarico - conclude Centorrino - di fronte ad ulteriori 'tagli' che penalizzeranno nel prossimo anno scolastico gli organici della scuola siciliana nell'apparente silenzio delle forze politiche più rappresentative".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati