Padova, rapinano banca e trovano fuori i carabinieri: arrestati 4 palermitani

Un auto civetta dell'Arma si era insospettita dal modo in cui era parcheggiata una vettura e dall'atteggiamento del conducente. Così i militari hanno fatto convergere sul luogo varie pattuglie, che hanno così individuato i malviventi

PADOVA. Quattro malviventi rapinano banca e trovano all'uscita i carabinieri che li arrestano. E' avvenuto questo pomeriggio a Sarmeola di Rubano (Padova) dove tre uomini e una donna, tutti di Palermo sono stati ammanettati appena fuori dalla filiale della Banca Popolare di Verona, con il bottino in mano. Li aspettavano gli investigatori che avevano circondato la zona. Un auto civetta dell'Arma, poco prima, si era insospettita dal modo in cui era parcheggiata una vettura (presa a noleggio) e dall'atteggiamento del conducente. Così i militari hanno fatto convergere sul luogo varie pattuglie. Nel frattempo, nella banca, stavano agendo i tre malviventi: la donna ha costretto un cassiere, con la minaccia di un taglierino, ad aprire la 'bussola', consentendo così ai due complici di entrare. Dopo aver chiuso in uno stanzino due clienti e quattro impiegati, i tre rapinatori hanno obbligato il direttore a consegnare il denaro, poche migliaia di euro. Poi sono usciti per fuggire, ma si sono trovati circondati. Sono così stati arrestati: Ignazio D'Angelo, 31 anni, Michele Marfia (31), entrambi di Palermo; Maurizio Giordano Liccardo (44), di Misilmeri (Palermo); e Francesca Guttadauro (28), domiciliata a Bagheria Aspra (Palermo).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati