Mafia, processo Eos: 5 rinvii a giudizio

Per altri 24 ci sarà il rito abbreviato. Per il 20 settembre previsto il procedimento per il deputato Udc Antinoro, accusato di voto di scambio

PALERMO. Si è conclusa con cinque rinvii a giudizio e 24 richieste di ammissione al rito abbreviato l'udienza preliminare del processo denominato "Eos" a 29 presunti esponenti mafiosi dei clan palermitani.  Il gup Mario Conte ha rinviato a giudizio Giuseppe Crisafi, Pasquale Gambino, Pietro Gugino, Letterio Ruvolo e Nunzio Sammaritano. Rispondono, a vario titolo, di associazione mafiosa ed estorsione. Il processo a loro carico comincerà il 20 settembre davanti alla quinta sezione del tribunale. Sempre per il 20 settembre e sempre davanti al tribunale è stato fissato il procedimento a carico dell'eurodeputato Antonello Antinoro, accusato di voto di scambio. Il politico dell'Udc ha scelto il rito immediato, saltando l'udienza preliminare. Tra gli imputati che hanno chiesto l'abbreviato, anche Stefano Fidanzati, fratello dell'ex re del narcotraffico, il boss Tanino Fidanzati. L'abbreviato è stato rinviato al 6 maggio per l'esame del neopentito Manuel Pasta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati