Apre a Palermo l'atelier della stilista Arianna Biondo

La ventinovenne inaugura domani il suo L'AB. Per lei solo capi fatti a mano, espressioni di un lusso semplice e divertente

PALERMO. Abiti che si trasformano, che si adattano ad ogni situazione, camaleontici, coloratissimi e sempre femminili.
La moda è un’alchimia di gioco ed eleganza, memoria e contemporaneità se si entra nel mondo di Arianna Biondo, giovane stilista palermitana che in una vecchia cantina del centro storico ha creato il suo piccolo ‘L'AB‘, laboratorio di arte e moda.
E’ qui che Arianna, 29 anni, disegna abiti e accessori handmade, pezzi unici dal lusso semplice e divertente: come i vestiti doubleface di seta da usare da mattina fino a sera, le tuniche fluo e le canotte di diverso colore da far girare e sovrapporre a proprio piacimento, le coccarde fatte con preziosi foulard degli anni ’50 e le collane realizzate con perline opalescenti racchiuse all’interno di impalpabili collant da guepiere.
In questa piccola boutique-atelier di Palermo la parola d’ordine è rinnovare. Con precisione e appeal. Gli abiti sono creazioni dinamiche, in grado di cambiar personalità con un semplice tocco, aggiungendo un dettaglio o ridefinendo il taglio.
"Creo dal nulla, con la mia fantasia, ma mi piace anche lavorare con il cliente, rimodulando ad esempio un vecchio abito che non si usa più. Tra i cassetti ci sono tessuti preziosi e tanti ricordi da reinventare e riutilizzare", dice Arianna.
Il concetto si propaga dal micro al macro. All’interno di ’L'AB’ tutto è personalizzato e poliedrico: dai bigliettini da visita che fanno da papier per appunti alle grucce per gli abiti, fino alla stesso store che mescola tracce dell’antica cantina a moderne superfici lucide moderne e pezzi d’arredamento vintage.
L’inaugurazione sarà una festa dedicata all’arte del rinnovare e del rinnovarsi! Parole d’ordine: eleganza e mix appeal.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati