San Vito, il Comune gli nega la licenza: tenta di incendiare albergo sindaco

Mario Galante, 70 anni, è stato rinviato a giudizio: avrebbe commissionato tre danneggiamenti a Matteo Rizzo e al comandante dei vigili

SAN VITO LO CAPO. Avrebbe commissionato tre danneggiamenti ai danni del sindaco e del comandante la polizia municipale di San Vito Lo Capo, rispettivamente Matteo Rizzo e Santo Graziano. Con l'accusa di istigazione a commettere reati, il gup di Trapani ha rinviato a giudizio Mario Galante, 70 anni. Il pensionato si sarebbe rivolto a un suo conoscente, incaricandolo, previo pagamento di duemila euro, di dare alle fiamme l'Hotel Ghibli di San Vito Lo Capo e un'imbarcazione da diporto, entrambi di proprietà del sindaco, nonché l'auto del comandante dei vigili urbani. Il procedimento scaturisce da indagini condotte dai carabinieri e cominciate a seguito della collaborazione della persona che avrebbe dovuto appiccare gli incendi. Il pensionato, stando a quanto emerge dalle indagini, voleva vendicarsi dopo che il Comune ha negato alla moglie (titolare di uno stabilimento balneare) un nullaosta per l'attività commerciale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati