Campobello, attività sociali in tre beni confiscati

CAMPOBELLO DI MAZARA. Nel giorno della legalità, domani a Campobello di Mazara si inaugurano tre beni confiscati alla mafia. Si tratta di immobili sequestrati tutti al capomafia Nunzio Spezia e che ospiteranno un centro di prevenzione per le malattie tumorali, un centro di ascolto per il disagio giovanile e un centro di accoglienza per extracomunitari intitolato al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa. Le strutture sorgono nelle contrade Balatella e Portacqua. La visita ai tre edifici inizierà alle 9,30; un pulmino sarà messo a disposizione dal Comune. Saranno presenti, tra gli altri, il sindaco Ciro Caravà, il prefetto di Trapani Stefano Trotta, Domenico Messina, presidente provinciale della Lega italiana della lotta contro i tumori, Vito Lo Monaco, presidente del centro studi 'Pio La Torre', l'attore Pino Caruso, il questore di Trapani Giuseppe Gualtieri e i comandanti provinciali dei carabinieri Giovanni Pietro Barbano e della Guardia di Finanza Maurizio Pagnozzi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati