La delusione di Leonardo: "Approccio alla gara sbagliato"

Il tecnico del Milan: "Abbiamo subito gol evitabili. Il mio futuro? Preferisco non parlarne"

PALERMO. Le assenze non sono, e non potrebbero esserlo del resto, un alibi per il Milan. Infatti, Leonardo non fa cenno ai 10 elementi rimasti fuori per vari motivi dalla sfida del Barbera. La sconfitta ha lasciato l'amaro in bocca all'allenatore del Milan, che addirittura si irrigidisce quando gli si chiede del futuro, suo e tecnico, della squadra rossonera. Leonardo taglia corto: "Non voglio parlarne, parliamo invece della partita". Il tecnico conferma l'impressione che si è avuta nei primi 20'-25' di gioco. "Sicuramente c'é stato un approccio sbagliato alla partita, troppo morbido, abbiamo subito gol che potevano essere evitati - è il commento di Leonardo - Nel secondo tempo abbiamo ripreso in mano la partita, il terzo gol del Palermo ha chiuso i conti. Dovevamo essere più corti, più vicini, abbiamo commesso errori gravi. Non ho paura, perché vedo la reazione della squadra, ma forse quella di oggi (ieri, ndr) è stata la partita più brutta da quando abbiamo trovato il nostro modo di giocare. Contro la Fiorentina rientreranno tanti giocatori. Il Palermo non mi ha stupito, in casa vince sempre. Samp o Palermo? Sono squadre forti che, secondo me, si equivalgono".
Leonardo inquadra gli obiettivi a medio termine. "Ho intenzione di chiudere bene il campionato e di tagliare i nostri traguardi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati