Deputati regionali e sindaci allo stesso tempo, la Consulta: incompatibili

Nel mirino amministratori a Palermo, Messina e Monreale. Tra questi il primo cittadino della città dello Stretto Giuseppe Buzzanca e il vice di Cammarata Francesco Scoma

PALERMO. I deputati all'Ars non possono mantenere contemporaneamente l'incarico sopravvenuto di sindaco o assessore di Comuni con oltre 20 mila abitanti. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale che così accoglie una questione sollevata dal Tribunale di Palermo. Tra i deputati dell'Assemblea regionale che si trovano in questa situazione ci sono il sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca (Pdl), il vicesindaco di Palermo Francesco Scoma (Pdl), gli assessori Fortunato Romano (Mpa), Giovanni Ardizzone (Udc) a Messina, Nino Dina (Udc) e Salvino Caputo (Pdl) a Monreale. Nessuno di loro, comunque, sarà costretto a dimettersi da una delle due cariche fino a sentenza individuale di incompatibilità passata in giudicato. Maggiori dettagli sul Giornale di Sicilia oggi in edicola (24 aprile 2010).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati