Catania, ergastolano paraplegico ai domiciliari

CATANIA. La polizia ha arrestato a Catania Maurizio Galletta, di 43 anni, condannato all'ergastolo per l'omicidio di Angelo Di Pietro, 25 anni - indicato come esponente del clan Cappello -  e per il tentativo di omicidio di Antonino Di Mauro, di 41, e di Giulio Macrì, di 38, avvenuti durante una sparatoria avvenuta nel marzo del 1996 in una villetta di contrada Delfino di contrada Vaccarizzo al culmine di un litigio. Galletta, attualmente paraplegico, era stato rimesso in libertà il 22 dicembre del 2009 dopo un provvedimento di differimento pena a causa delle sue condizioni. Ora la Procura Generale presso la Corte di Appello di Catania, tenuto conto del suo status di paraplegico, ha emesso nei suoi confronti un provvedimento di detenzione domiciliare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati