Vini, al via a Palermo il concorso mondiale di Bruxelles

PALERMO. Oltre 270 giurati provenienti da  40 nazioni diverse e 7 mila etichette di vino. Questi sono i numeri del "Concours Mondial de Bruxelles", la manifestazione che si svolgerà a Palermo, e per la prima volta in Italia, da venerdì a domenica prossimi all'ex deposito locomotive di Sant'Erasmo. Il concorso è frutto di una partnership tra l'organizzazione belga diretta da Thomas Costenoble e l'Istituto della Vite e del Vino della Regione Siciliana.  Alla manifestazione parteciperanno enologi soprattutto dei tre maggiori paesi produttori: Francia, Spagna e Italia che sono cresciuti dal 9% al 22% rispetto al 2009. I vini rossi sono più
della metà dei campioni inviati al concorso (59,4%), i bianchi sono il 22,8%, i vini mossi il 7,1%, gli alcolici il 4,8%, i rosé il 4,1% e i liquorosi l'1,8%. Per quanto riguarda le annate, il 28,1 % dei campioni appartengono all'ultima vendemmia, il 25,8% rappresentano il 2008, il 19,2% il 2007, il 9,5% il 2006, il 4,6% il 2005 e infine il 2,1% il 2004. "A Palermo si incontreranno dunque i migliori palati al mondo per degustare i campioni a loro assegnati. - afferma uno dei giurati, Fabrizio Carrera - Con questo sistema si degusteranno i 7.000 vini che quest'anno sono stati presentati per la gara, 700 in più rispetto all'anno scorso e questo soprattutto grazie ai tre grandi paesi produttori, Italia, Francia e Spagna, che sono cresciuti dal 9% al 22%"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati