Condannato a 5 anni il figlio di Michael Douglas

Cameron è stato arrestato per possesso di droga del valore di 18 mila dollari. Ad assistere al processo il padre

New York. Cameron, il figlio 31enne dell'attore Michael Douglas, è stato condannato a cinque anni di carcere per possesso di droga e per aver cercato di vendere crystal meth. Questa la sentenza che oggi hanno ptonunciato i giudici del tribunale di New York dopo l'arresto di Cameron l'estate scorsa in un'operazione antidroga.
Cameron nel corso del processo ha ammesso di avere sbagliato e di essere sobrio per la prima volta da quando è adulto. Inoltre ha ringraziato il giudice per avergli "dato un'occasione per cambiare la sua vita". Ad assistere al processo il padre che si è rifiutato di parlare con la stampa.
In una lettera di cinque pagine scritte a mano messa agli atti, l'attore ha ammesso che la storia familiare ha contribuito alla situazione attuale del figlio, arrestato il 28 luglio l'anno scorso dopo essere stato trovato in possesso di metanfetamine, del valore di 18 mila dollari in una stanza d'albergo a New York.
"Amo mio figlio, ma io non sono cieco - aveva detto tempo fa Michael Douglas in un'intervista -. Non voglio che la sua vita venga distrutta. Lui è adulto e responsabile delle proprie azioni". L'attore aveva anche ammesso di essere stato un padre assente durante l'infanzia del ragazzo. Secondo il Daily Mail, il ragazzo fu coinvolto con la droga per la prima volta quando aveva 13 anni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati