Regione, un nuovo no per il secondo bando crea-precari

La rivolta del Pdl, di Pd, di Confindustria e dei sindacati contro la selezione di quasi 100 esperti, tra laureati e diplomati, che avrebbero contratti a tempo da mille euro

PALERMO. Per la seconda volta in poco più di un mese, Italia Lavoro Sicilia rischia di vedersi bloccato un nuovo bando. Dopo quello da mille posti per un anno a 500 euro al mese, ad essere finita questa volta nell’occhio del ciclone è la selezione di quasi 100 esperti negli sportelli multifunzionali e nei servizi per l’impiego aperta a diplomati e laureati che avrebbero contratti a tempo da mille euro. Il Pdl, infatti, chiederà all’Ars di bloccare il bando pubblicato venerdì. Ma il no arriva anche dai sindacati e da Confindustria. Maggiori dettagli si possono leggere sul Giornale di Sicilia in edicola oggi, martedì 20 aprile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati