Incidente sulla Palermo-Messina, muore un giovane

La vittima è il ventinovenne palermitano Agostino Presti. Al momento dell'impatto era alla guida di un Fiat Doblò che si è schiantato contro il guard-rail. Con lui in auto anche Carmine Catanese rimasto vivo

PALERMO. Una nuova vittima dell’asfalto si conta da questa notte in Sicilia. L’incidente, avvenuto sull’autostrada A19 in direzione di Messina, è costato la vita al ventinovenne palermitano Agostino Presti, morto mentre era alla guida di un Fiat Doblò che si è schiantato contro il guard-rail. Secondo le prime ricostruzioni, proposte dagli agenti della Polstrada intervenuti sul posto, all’altezza del chilometro 17 il mezzo, guidato dalla vittima ma sui cui viaggiava anche Carmine Catanese, sopravvissuto all’impatto, ha finito la sua corsa contro le barriere metalliche. Per Agostino Presti non c’è stato nulla da fare: è balzato fuori dal veicolo e dopo un volo di qualche metro è caduto sull’asfalto, morendo sul colpo. Inutile l’intervento dei sanitari del 118. Ferito con un braccio rotto e ricoverato all’ospedale di Termini Imerese, invece, Carmine Catanese, originario di Lascari. Tra le ipotesi avanzate dagli agenti per spiegare le cause che hanno portato allo schianto del Fiat Doblò, ci sono un sorpasso azzardato o l’alta velocità sostenuta dall’autista. Ma anche una manovra spericolata di qualche altro automobilista o camionista. Maggiori dettagli si possono leggere nell’edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi, martedì 20 aprile.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati