Nuovo stop agli scali aerei del Nord Italia

Lo annuncia l'Enac dopo due bollettini meteo che hanno ribaltato le buone notizie di ieri sera sulla nube islandese. La chiusura durerà almeno fino alle 8 di domani mattina

ROMA. Il presidente dell'Enac, Vito Riggio, ha annunciato che dalle 9 di questa mattina i cieli del Nord Italia torneranno a essere chiusi. Parlando a Rtl, Riggio ha spiegato: "Purtroppo gli ultimi due bollettini meteo hanno ribaltato le buone notizie di ieri sera, costringendoci a ordinare la chiusura immediata dei cieli del nord del nostro Paese dalle 9.00. In attesa di almeno due bollettini univoci - ha aggiunto - non si volerà da e per il Nord Italia almeno fino alle 20".
Lo stop agli scali del Nord Italia - ha spiegato successivamente una nota dell'Enac - resterà in vigore fino 8.00 di domani mattina. "A causa di un peggioramento registrato nel corso della notte dal Bollettino MetOffice sul movimento delle ceneri trasportate dall'eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajökull - si legge nel comunicato - l'Enac comunica di aver disposto nuovamente e con urgenza la chiusura dello spazio aereo del Nord Italia, da quota 0 a quota 22.000 piedi, dalle 9 antimeridiane odierne alle ore 8 antimeridiane (ora italiana) di domani martedì 20 aprile. Il provvedimento dell'Enac, analogamente a quanto disposto dalle altre autorità dell'aviazione civile dei partner europei - prosegue la nota - é stato assunto in base alle norme internazionali vigenti per la sicurezza del trasporto aereo e delle più recenti disposizioni aeronautiche adottate per fronteggiare l'emergenza determinata dall'attività vulcanica in Islanda, in particolare il 'contingency plan' disposto dall'Icao".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati