Due scosse di terremoto nel Messinese

Una di magnitudo 3, l'altra 2,3. Sono state avvertite soprattutto a Santo Stefano di Camastra. E nel capoluogo peloritano è in corso una simulazione di soccorso per un ipotetico sisma

CATANIA. Due scosse di terremoto di magnitudo 3.0 e 2.3 sono state registrate, in poco meno di dieci minuti di distanza l'una dal'altra, nel Messinese, interessando paesi dei Nebrodi e della riviera del mar Tirreno Meridionale. Le due scosse sono avvenute mentre a Messina città è in corso una simulazione di soccorso per un ipotetico sisma di magnitudo molto elevata.     
Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia il primo evento, di energia maggiore, è stato registrato alle 09.41 con ipocentro sui monti Nebrodi a una profondità di 5,9 chilometri; l'ipocentro del secondo sisma, di minore energia, è stato registrato alle 09.51, nella stessa zona ma più a valle, a una profondità di 10,6 chilometri.   
Gli eventi sono stati avvertiti in diversi comuni del Messinese, e in particolare a Santo Stefano di Camastra. La situazione è costantemente seguita dalla sala operativa del dipartimento della Protezione civile nazionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati