Rossi: "Sono tranquillo, faremo un grande finale"

CAGLIARI. Il Palermo beffa il Cagliari al 95' e resta in corsa per la Champions League, anche se staccato di due punti dopo la vittoria della Sampdoria sul Milan. Delio Rossi non fa una piega: "Le partite decisive sono tutte, io posso solo dire che ognuno è artefice della propria fortuna e che il Palermo comunque vada farà un gran finale campionato".  Secondo Fabio Liverani, invece, dopo questo pareggio "non cambia niente, deciderà lo scontro diretto con la Sampdoria".   "Il 2-0 sarebbe stato un risultato molto duro per noi - osserva il regista del Palermo - però ci ha agevolato aver fatto subito il 2-1 che ci ha dato la possibilità di crederci sino in fondo. Certo sulla punizione di Lazzari, quando mancava pochissimo, la partita poteva considerarsi chiusa, poi sulla ripartenza ci abbiamo creduto ancora e siamo stati premiati".  Nessuno dei rossoblù, invece, si è presentato in sala stampa. Solo sul sito Internet del Cagliari sono apparse le dichiarazioni di Federico Marchetti: "Ci va tutto storto. Volevamo fortissimamente la vittoria per mettere fine al ciclo negativo, con ciò che era accaduto. Penso che abbiamo giocato una bellissima partita, ma purtroppo gira male, con questo gol preso proprio alla fine. Dobbiamo ripartire con ancora più spirito e determinazione".   


 Spazio allora ad un sardo che veste la maglia del Palermo, Salvatore Sirigu, 23 anni da Siniscola (Nuoro). "Fare questa mia prima partita da professionista in Sardegna mi ha emozionato - spiega l'estremo difensore rosanero - anche perché sugli spalti c'era tutta la mia famiglia e tantissimi miei amici". Poi l'analisi del match: "Un pareggio acciuffato così vale di più - ammette Sirigu - anche perché a cinque minuti dalla fine nessuno avrebbe scommesso su un nostro pareggio. Ma questo è il calcio. Il Cagliari? Oggi ha dimostrato di essere una grande squadra per 80 minuti, non bisogna giudicarla per un breve periodo negativo che può sempre capitare durante un campionato. Come tutti i sardi ho il Cagliari nel cuore, ma da ragazzino tifavo per l'Inter". Ma Sirigu giocherebbe volentieri a Cagliari? "Certo, chi lo sa? Io posso dire che a Palermo sto benissimo e devo molto a questa società che davvero ha creduto in me ciecamente".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati