Maxi Lopez, croce e delizia: pari col Siena

I rossazzurri devono accontentarsi del 2-2 contro i toscani. Il biondo argentino segna l'1-0 ma poi sbaglia un rigore sul 2-1. Di Biagianti la seconda rete etnea

CATANIA. Un pari che non serve a nessuno tra Catania e Siena. Per la verità i rossazzurri fanno un ulteriore passo avanti verso la salvezza, ma oggi gli etnei hanno perso l’occasione per tirarsi definitivamente fuori dalla lotta per non retrocedere. L’Atalanta è a sei punti, ancora a distanza di sicurezza, ma gli uomini di Mihajlovic si mangiano le mani per non aver portato a casa i tre punti contro un Siena che non si è ancora arreso.
Eppure il Catania era andato subito in vantaggio con il solito Maxi Lopez, bravo a battere Curci con un destro potente all’11’. Ospiti vicinissimi al pari dieci minuti dopo con un colpo di testa di Vergassola che si stampa sul palo. I toscani trovano in avvio di secondo tempo con la pelata di Maccarone che beffa Andujar. Il Catania non ci sta e torna subito avanti con un diagonale del centrocampista Biagianti. Al 15’ per gli etnei arriva il match point, un calcio di rigore fischiato per fallo di Ghezzal su Maxi Lopez. È lo stesso argentino ad andare sul dischetto ma Curci intuisce e respinge. Sulla ribattuta Capuano non indovina il tap-in. Così è il Siena a riagguantare il pari al 24’ con Vergassola che sorprende Andujar con una botta dalla distanza. Nel finale entrambe le squadre provano a vincere ma devono accontentarsi di un punto ciascuno che serve a poco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati