Incidenti sul lavoro, un morto e un ferito nel Catanese

Un operaio di 31 anni è deceduto a causa dell'urto con i cavi dell'alta tensione col mezzo con cui stava lavorando. Coinvolto anche un collega di 26 anni. Aperta un'inchiesta

CATANIA. Un operaio di 26 anni di un' impresa edile è morto ed un altro, di 31, è rimasto ferito a Vizzini (Ct), a causa dell'urto con i cavi dell'alta tensione del braccio meccanico semovente di un'autopompa che stavano manovrando per gettare una colata di cemento. E' accaduto ieri, in contrada Falso Carrotto. Non sono stati resi noti i nomi dei due operai coinvolti.  L'operaio, sposato, con una figlia, è morto sul colpo folgorato. Sono intervenuti i carabinieri dopo che i colleghi di lavoro hanno chiamato il 118. Il ferito è stato trasportato nell'ospedale di Militello Val di Catania, dove è stato giudicato guaribile in cinque giorni. Sull'incidente la Procura  di Catania ha aperto una inchiesta, disponendo l'autopsia, che sarà effettuata in settimana, sul corpo della vittima.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati