Marettimo, dopo 40 anni tornano le foche monache

TRAPANI. E' stato definito "eccezionale" e così sembra essere l'avvistamento di una mini-colonia di foca monaca. Presumibilmente padre, madre e piccolo, hanno fatto ritorno, dopo 30-40 anni di assenza di questa specie, nelle acque di Marettimo, l'isola che fa parte della riserva marina dell'Arcipelago delle Egadi al largo di Trapani, sulla costa occidentale della Sicilia. "Una bellissima notizia - ha commentato il ministro dell' Ambiente, Stefania Prestigiacomo - e, come ministero, intendiamo adottare in questa occasione un atteggiamento nuovo, e confidiamo, efficace: intendiamo nominare custodi di questo tesoro la comunità e i pescatori stessi di Marettimo". L'avvistamento, infatti, è opera dei pescatori locali. La prima segnalazione risale al 31 marzo scorso quando è stato avvistato un esemplare in prossimità delle Grotta del Cammello, la casa prediletta da questo mammifero 30/40 anni fa. Ad oggi isolate colonie della specie sopravvivono in Grecia, isole della Croazia meridionale, Turchia, nell'arcipelago di Madera, in Marocco e Mauritania. Gli ultimi avvistamenti di foca monaca sono del 9 giugno 2009 nelle acque antistanti la Torre del Campese, Isola del Giglio e del marzo 2010 a Capo Promontore in Istria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati