Hernandez: "Vorrei giocare sempre"

L'uruguaiano ospite all'Istituto Ventimiglia di Belmonte Mezzagno, con Budan e Pastore. "Contento di essermi sempre fatto trovare pronto, rispetto le scelte del mister"

PALERMO. Aveva già le valigie pronte a gennaio per tornare a giocare in prestito in Uruguay. Troppo poco era lo spazio trovato in campo fino a quel momento per Abel Hernandez, ma Delio Rossi ha posto il veto sulla sua cessione e ha avuto ragione, perché, per usare un’espressione cara proprio al tecnico rosanero, Hernandez si è sempre fatto trovare alla stazione quando il treno è passato. «Sono contento di essermi sempre fatto trovare pronto, quando sono stato chiamato in causa. Ho ripagato la fiducia anche con gol importanti», ha affermato la pantera rosanero, ospite oggi all’Istituto Ventimiglia di Belmonte Mezzagno con i compagni Pastore e Budan.
Il giovane uruguaiano, però, vorrebbe trovare ancora più spazio nella squadra. «Io vorrei giocare sempre, però rispetto molto le gerarchie, anche perché Miccoli e Cavani stanno facendo benissimo». Il Palermo, intanto, è quarto in classifica a cinque partite dal termine, e per questa ragione Hernandez vede la sua squadra favorita per la qualificazione ai preliminari di Champions League. A Cagliari, però, sono vietati passi falsi. «Contro il Cagliari sarà troppo importante. Per la corsa Champions dipende tutto da noi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati