Palermo allo specchio

LA PROVINCIA «DISOCCUPATA». La Sicilia ha il doppio dei disoccupati in Italia; Palermo ha il 24% in più dei disoccupati della Sicilia.

E TUTTAVIA I CONSUMI VOLUTTUARI CORRONO.
La spesa di una famiglia palermitana è di circa 600-700 euro più elevata rispetto a quella media siciliana ed a quella dell'intero mezzogiorno; ad incidere di più sono i consumi voluttuari.

LA RIVINCITA DELLE PROVINCE «POVERE». Nella graduatoria tra le province siciliane in base al numero dei disoccupati Palermo occupava nel 2004 il 4° posto dopo Enna, Caltanissetta ed Agrigento; nel 2008 Palermo è diventata la più «disoccupata» della Sicilia.

TROPPO POVERA ANCHE PER GLI IMMIGRATI. Palermo ha un numero di abitanti che supera di poco il 2% dell'intera popolazione italiana e tuttavia accoglie nel proprio territorio appena lo 0,4% degli stranieri presenti in Italia.

GLI ABITANTI FUGGONO. Negli ultimi cinque anni la popolazione italiana è aumentata del 4% e quella del mezzogiorno dell'1,2%; mentre quella palermitana appena dello 0,5% per effetto della forte emigrazione.

MOLTI SERVIZI, POCHI PRODOTTI. Palermo produce in un anno 19 miliardi di euro; tuttavia a causa di una struttura squilibrata, ben 16 miliardi arrivano dai servizi mentre agricoltura, industria e costruzioni non arrivano, insieme, a tre miliardi di euro.

GIOVANI E MALA… VITA.
Fra le 103 province italiane Palermo svetta al 6° posto per la maggiore presenza di giovani tra i residenti, mentre precipita al 102° posto per la qualità della vita dei suoi abitanti.

Fonte: Istituto G. Tagliacarne

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati