Fiat, Termini: rinvio del tavolo per la rinconversione dello stabilimento

Lo hanno riferito i sindacati al termine dell'incontro di oggi. La decisione di prendere tempo sarebbe legata al fatto che le manifestazioni di interesse già arrivate potrebbero essere sufficienti per chiudere il dossier senza sollecitarne altre

TERMINI IMERESE. L'ipotesi di bandire una gara internazionale per sollecitare nuove proposte per la riconversione dello stabilimento Fiat di Termini Imerese slitterà di qualche settimana. Il tavolo al ministero dello Sviluppo si riunirà ancora il prossimo 3 giugno e non a fine mese come inizialmente previsto. Lo hanno riferito i sindacati al termine dell'incontro di oggi La decisione di prendere tempo sarebbe legata al fatto che le manifestazioni di interesse già arrivate potrebbero essere sufficienti per chiudere il dossier senza sollecitarne altre. Inoltre l'advisor Invitalia avrebbe comunicato al tavolo aperto al ministero dello Sviluppo che per la riconversione dello stabilimento Fiat di Termini Imerese sono arrivate ventuno manifestazioni di interesse. Sarebbero quattordici i progetti in uno stadio più avanzato, considerati quindi "cantierabili". C'é riservatezza sui nomi con l'eccezione di quattro società: la Cape, dell'imprenditore siciliano Simone Cimino per il progetto della Sunny-Car, la De Tomaso, ed il fondo cinese Hong Kong Tai, nel settore dell'automotive; e Fen Tech, per un progetto nel manifatturiero. Lo riferiscono fonti presenti al tavolo. Dei quattordici progetti più definiti undici avrebbero già avviato un percorso per valutarne la cantierabilità e tre sarebbero pronti a farlo. A quanto si apprende sei manifestazioni di interesse sono per progetti nel settore dell'automotive, uno nel settore dei media, tre nel manufatturiero, tre nel settore della ricerca, uno nell'agricoltura.  Intanto i dirigenti del ministero dello Sviluppo presenti alla riunione avrebbero comunicato l'intenzione di aprire un tavolo interno al ministero per valutare quali agevolazioni possono essere messe in campo per sostenere progetti di riconversione dello stabilimento siciliano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati