"Bando senza qualità": caos sulle macchinette del caffè a Palermo

Confida, associazione italiana distributori automatici, attacca una gara d'appalto del Comune: "Chiesti un canone e una percentuale sugli incassi in base a calcoli assurdi"

PALERMO. "Il bando del Comune per la sistemazione delle macchinette del caffè e degli snack in 93 uffici e 198 scuole non garantisce qualità". Ad aprire il caso sulla gara d'appalto dell'amministrazione di Palazzo delle Aquile è la Confida, l'associazione italiana distributori automatici. Secondo Gandolfo Mogavero, membro del consiglio direttivo di Confida il Comune richiede un canone e una percentuale sugli incassi in base a "calcoli assurdi fatti da chi non ha assolutamente idea di cosa significhi gestire un distributore automatico". L'assessore al Bilancio, Sebastiano Bavetta, dice che oggi fornirà dei chiarimenti sulla vicenda.
Maggiori dettagli sul Giornale di Sicilia del 13 aprile 2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati