"Il governo che fa" con Nicola Leanza

PIÙ AIUTI PER GLI EX DETENUTI
Ma è mai possibile che cercate solo di aiutare gli ex detenuti, e quelli come me che per giunta sono un tecnico specializzato con un curriculum professionale di tutto rispetto ed in cassa integrazione da un anno, non riescono a trovare un lavoro?Tomaso Lo Cascio



La Regione deve tutelare tutti i cittadini che si trovano in stato di difficoltà. Da una parte, è normale che si dia ascolto alle categorie più svantaggiate che hanno bisogno di particolari interventi per il reinserimento nel mondo del lavoro. Dall’altra parte, però, l’amministrazione si muove per garantire pari opportunità di occupazione anche a chi ha momentaneamente perso il proprio posto di lavoro. Stiamo infatti varando un “piano per il lavoro” che sarà concertato a breve con le organizzazioni sindacali. Si tratta di un’operazione che punterà sugli sgravi contributivi per le imprese, sui tirocini formativi, sull’aggiornamento professionale e sulle risorse del fondo sociale europeo.
L’assessore, Nicola Leanza




I POSTI RISERVATI PER I MILITARI IN CONGETO
Onorevole Lino Leanza, sono Agostino Parisi ufficiale in congedo dell’Arma dei carabinieri, ho prestato servizio per una durata di 30 mesi presso il Gruppo operativo Calabria. Le scrivo per chiederle come mai la Regione Sicilia non ha recepito il decreto legislativo 8 maggio 2001 n. 215, in attuazione della Legge 331/2000 che ha introdotto il servizio militare professionale, che prevede una percentuale di riserva dei posti messi a concorso per tutti coloro che abbiano prestato servizio militare professionale e congedati senza demerito. Fiducioso del vostro interessamento cordialmente saluto.
Agostino Parisi

Il decreto legislativo citato non deve essere recepito dalla Regione Siciliana ma trova già applicazione diretta in tutto il territorio nazionale. E quindi, in caso di nuovi concorsi banditi dall’amministrazione e da enti e aziende regionali, la riserva dei posti prevista dalla normativa statale è automatica.
L’assessore, Nicola Leanza


PIÙ INTERVENTI IN FAVORE DEGLI PSICOLOGI SENZA LAVORO
Egregio assessore, sono un giovane laureato di Palermo che vive da solo, ho cercato di trovare lavoro con tutte le mie forze e, alle volte anche in nero, non ho trovato nulla, le spese sono sempre presenti e io non vedo via d'uscita; sento parlare da molto tempo che noi giovani non dobbiamo lasciare la nostra amata terra perché siamo il futuro, ma la mia terra cosa mi offre per restare oltre che fame e bisogni? Sono uno psicologo abilitato da tre anni e mi creda quando le dico che per noi non c'è futuro qui. Inoltre la nostra
regione è l'unica che non fa concorsi pubblici da chissà quanto tempo, ho sentito parlare del d.l. 81/08 inerente la sicurezza sul lavoro, ma uno dei pochi articoli posticipati all´agosto 2010 è proprio quello
che riguarda la mia categoria. Le diverse aziende contattate mi hanno detto che non se ne fanno niente dello psicologo, quando tutti sappiamo bene quanto sia utile per la salute mentale avere lo psicologo aziendale, quanti infortuni mortali e non possono essere evitati, quanti suicidi possono essere evitati!
Ma la nostra politica, almeno per la mia categoria non ha mai fatto niente, ebbene io non mi sento rappresentato da questo governo nonostante l'abbia votato. Sono uno psicologo e a breve sarò costretto a lasciare non solo la Sicilia ma l'Italia perché in altre nazioni mi aspettano a braccia aperte e che qui la meritocrazia è una cosa che non si conosce. Lamentatevi dei giovani che vanno via ma non fate nulla per farli restare! prenda in considerazione l'iniziativa di fare entrare gli psicologi nelle piccole e medie imprese con qualche agevolazione per le imprese stesse, questo servirà a molte cose: innanzitutto alla salute psicofisica dei lavoratori e dei datori di lavoro e secondo, ma non per questo meno importante, per le  morti bianche e per gli infortuni dovuti allo stress di cui quasi tutti i lavoratori soffrono in questo periodo di instabilità. A nome del mio ordine le saremo grati per iniziative di questo genere e, non so se sa, che il mio ordine è formato da migliaia di persone che non aspettano altro. La ringrazio anticipatamente del tempo che dedicherà a questa mia mail e spero voglia darmi una risposta concreta.
Saluti
Fabrizio Montalbano

Purtroppo la sua perplessità è reale. Ma la legge sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, che modifica la "famosa" 626 del 1994, è una norma dello Stato che la Sicilia è obbligata a rispettare. La Regione sulle politiche sociali sta effettuando consistenti investimenti che in futuro coinvolgeranno di certo la categoria a cui lei appartiene.
L’assessore, Nicola Leanza


KELLER, A MAGGIO I CORSI DI FORMAZIONE
Volevo chiedere all'assessore Leanza quando iniziano i corsi di formazione per gli operai Keller elettromeccanica come da accordo fatto con le parti sociali e lo stesso assessore.
Salvatore Falzone

Tutta la vicenda legata ai corsi di formazione destinati al personale che usufruisce della cassa integrazione in deroga è stata affrontata con la pubblicazione, nello scorso febbraio, di due bandi. Attraverso questi interventi gli sportelli multifunzionali, che operano in Sicilia, cureranno il processo formativo che coinvolgerà anche gli operai della Keller. L´avvio di questa attività è previsto tra maggio e giugno prossimo.
L’assessore, Nicola Leanza


BENI CULTURALI, BANDO FERMO PER I RICORSI
Che fine hanno fatto i concorsi per dirigenti regionali presso l'assessorato ai Beni culturali, banditi nel 2000? Che fine faranno i vincitori di concorso, la cui graduatoria è stata pubblicata nella Gazzetta della Regione siciliana due anni fa e che non sono mai stati chiamati? Sono una dei cento vincitori del concorso per dirigente tecnico architetto due anni fa, quando fummo dichiarati vincitori, ci fu detto che saremmo stati chiamati da li a poco; poi nessun politico si è ricordato di noi anche se molti di loro ci hanno fatto promesse e ci hanno assicurato che la nostra professionalità sarebbe stata non solo apprezzata, ma addirittura necessaria. Ognuno di noi ha una storia, ha rinunciato in questi anni a qualcosa. Ma, soprattutto, quanto ha speso la Regione fin ora per i nostri concorsi? È possibile che l'unico concorso della
Regione Sicilia trasparente e pulito, così come oggi vuole il ministro Brunetta, sia stato insabbiato? Nel ringraziarvi per l'opportunità invio cordiali saluti
Adriana Chirco

La graduatoria predisposta dai nostri uffici è a tutt'oggi provvisoria per il notevole contenzioso e per le decisioni della magistratura che modifica la graduatoria a causa dell´esame dei ricorsi presentati dai lavoratori. I nostri uffici hanno continuato a lavorare per tutelare gli aventi diritto, che tuttavia diventerebbero tali solo quando verrà definita la graduatoria definitiva.
L’assessore, Nicola Leanza


PRECARI DI CANICATTINI BAGNI, CONTRATTI IN ARRIVO
Egregio onorevole sono un contrattista e lavoro al Comune di Canicattini Bagni, provincia di Siracusa, volevo sapere se il decreto legge a nostro favore sarà inserito nei prossimi lavori dell'Ars e se c´è la possibilità di passare a tempo indeterminato, ho visto tramite collegamento a internet che martedì 13/04/2010 all'ordine del giorno della 160 seduta pubblica il nostro disegno di legge non e inserito penso che ovviamente prima bisogna approvare il bilancio della Regione Siciliana e dopo passerà il nostro disegno di legge. Le possibilità ci sono oppure no?
Paolo Gibilisco




Cambia molto per il lavoratore e niente per il Comune. La  trasformazione del contratto da tempo determinato a tempo indeterminato conclude la fase  del precariato. Il lavoratore viene inquadrato nei ruoli dell'ente e diventa un "dipendente" a tutti gli effetti. La Regione, con la nuova normativa, assicurerà al Comune lo stesso contributo già elargito per ulteriori dieci anni".
L’assessore, Nicola Leanza


QUANDO GLI SGRAVI PER LE NUOVE ASSUNZIONI?
Buon giorno, da quando sarà possibile usufruire degli sgravi per le nuove assunzioni?
Saluti
Carolina Gentile



Gli sgravi per le nuove assunzioni sono stati definiti con la legge 9 del 2009, varata dal Parlamento siciliano per sostenere il mercato occupazionale in Sicilia. Nello scorso febbraio abbiamo predisposto il decreto attuativo, approvato nell’apposita commissione dell’Ars. A giorni sarà definita la piattaforma telematica che permetterà all’utente di inserire on-line l’istanza e di verificare direttamente l’ammontare degli sgravi, secondo i limiti imposti dalla Comunità europea. Definito questo passaggio verrà pubblicato il bando, speriamo entro il 20 maggio, per consentire a chi ne ha diritto di fruire del beneficio che certamente fornirà un importante contributo per le aziende che vogliono assumere nuovi dipendenti.
L’assessore, Nicola Leanza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati