Mondello, quest’estate niente auto

Isola pedonale da giugno a settembre da Valdesi alla piazza. Per i mezzi pubblici attiveremo una corsia interna in via Regina Elena

PALERMO. Isola pedonale da giugno a  settembre da Valdesi a piazza Mondello. Così il Comune di Palermo punta a contrastare traffico e smog nella borgata marinara. Ad anticiparlo a Ditelo a Rgs il vicesindaco Francesco Scoma. Si preannuncia una rivoluzione alla viabilità con un nuovo piano della circolazione stradale. Tra le novità principali il doppio senso in via Principe di Scalea dove normalmente si circola a senso unico. Scoma, che ha anche la delega al traffico, ha annunciato poi l’impiego di 4,7 milioni di fondi europei per migliorare le piazze e le strade della borgata marinara con nuovi spazi verdi e marciapiedi. Prima di approvare il nuovo piano traffico per Mondello il vice sindaco incontrerà i commercianti: «I provvedimenti che adotteremo – dice Scoma – sono il frutto di un ragionamento fatto d’intesa con chi vive e lavora a Mondello. Ma torneremo la prossima settimana ad incontrare gli esercenti commerciali per valutare insieme a loro le nostre scelte».
Per l’assessore al Traffico è certo che «sono necessarie delle misure per snellire gli ingorghi e garantire ai palermitani la possibilità di passeggiare sul lungomare senza il rischio di essere  investiti o di respirare aria malsana». E su questo punto si è espresso con favore Aurelio Scavone, consigliere comunale di Italia dei Valori, intervenuto a Ditelo a Rgs: «Soprattutto in estate, ma non solo si crea una situazione di invivibilità dovuta a ritardi enormi dell’amministrazione comunale nel gestire le difficoltà della borgata che si ritrova ingabbiata nella morsa del traffico».
Il vicesindaco ha detto che a Mondello «molti hanno espresso il loro favore all’idea dell’isola pedonale» e ovviamente nel provvedimento «che dovrebbe essere firmato tra un paio di settimane saranno previste tutte le misure per consentire comunque la circolazione e i collegamenti con i mezzi pubblici per i quali pensiamo di attivare una corsia interna in via Regina Elena». Oltre a migliorare la viabilità e le condizioni di vita per i residenti Scoma punta anche a rilanciare l’ immagine turistica della borgata: «Nel progetto abbiamo previsto anche l’ istituzioni di percorsi turistici e una nuova segnaletica chiara ed efficace per indirizzare meglio chi arriva da fuori per visitare la nostra città e le sue bellezze balneari».
Altri dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati