Anziana uccisa a Catania, i vicini: "Omicidio inspiegabile"

Incredulità e sgomento nel quartiere di via Duca degli Abruzzi, dove si è compiuto il delitto. "Era buona e gentile, non capiamo cosa sia successo"

CATANIA. "Un delitto inspiegabile, nella dinamica e nel movente". I vicini di casa di Maria La Spina, la pensionata di 71 anni uccisa nella sua abitazione di via Duca degli Abruzzi, 52, nel rione Picanello di Catania, la morte della donna è un "giallo". "Il nostro è un condominio tranquillo - spiega uno degli abitanti del palazzo - quello che è accaduto è incredibile. Poco prima delle mezzanotte sono stato avvertito che la signorina La Spina non si era vista e con una signora che ha una copia delle chiavi siamo andati a vedere. Appena abbiamo aperto la porta abbiamo visto la casa a soqquadro, abbiamo capito che era successo qualcosa di grave, non siamo entrati e abbiamo chiamato la polizia". Davanti la casa della vittima, al primo piano del condominio, c'é esposto un cartello appeso per segnalare che "l'insistenza dei testimoni di Geova non è gradita". "Era nel suo stile - spiega un'altra vicina - era una persona serena e cortese. L'ho incontrata il giorno prima e si lamentava, sempre in maniera garbata, delle spese del condominio, sostenendo che viveva con la sua pensione e non poteva permettersi di pagarle".  Anche i commercianti della zona conoscevano la signorina Maria: "La vedevo passare - ricorda uno di loro - era una persona educata e gentile. Non si capisce cosa sia potuto accadere".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati