Zamparini: per la Champions temo solo noi stessi

PALERMO. Mancano sei partite al termine del campionato, e il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, ha le idee chiare su chi potrà essere l’avversario più temibile per la sua squadra nel rush finale per il quarto posto. Si tratta proprio del suo Palermo, e Zamparini spiega il perché, parlando a Radio Kiss Kiss Napoli. «Non ho paura di nessuno, ma solo del mio Palermo. Il calo di concentrazione visto a Catania ha dimostrato il poco carattere della squadra». Il presidente della società di viale del Fante, però, non getta la croce addosso all’allenatore, Delio Rossi. «Il nostro tecnico è arrivato da poco. Credo che gradualmente saprà far crescere il carattere di questo gruppo». Zamparini prosegue, poi, con l’analizzare il calendario dei suoi da qui alla fine. «Quella col Milan sarà la partita più facile. Intanto, perché il Palermo ha dimostrato che con queste squadre le motivazioni non mancano mai. E poi, perché, oggettivamente, il Milan mi sembra la squadra peggiore tra quelle di testa. Contro le squadre che si dovranno salvare – aggiunge Zamparini – sarà molto più dura». Nonostante la sconfitta nel derby, il Palermo è rimasto quarto in classifica. Il sogno Champions è ancora a portata di mano, un sogno anche per Zamparini. «Sono molti anni che provo a raggiungere questo obiettivo. Sarebbe una gratificazione sportiva, ma anche economica, dato che con la qualificazione intascherei dieci milioni di euro».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati