Romano: Lombardo ha fallito

Il segretario regionale dell'Udc chiede il ritorno alle urne: "Crediamo nell'onestà del governatore, ma per motivi politici bisogna andare a votare di nuovo"

PALERMO. "In Sicilia alla grave crisi economica e occupazionale si accompagna una delicatissima crisi politica, aggravata senza dubbio dall'inchiesta giudiziaria nei confronti
del presidente Lombardo. Noi siamo garantisti e crediamo nella onestà del governatore ma pensiamo che il dibattito in Aula chiesto dal Pd sia inutile e finirebbe per trasformarsi in una autoassoluzione a beneficio dei pressappochisti, di coloro cioè che vogliono celebrare il presunto torto subito dalla vittima Raffaele Lombardo, anche e soprattutto per avere un alibi utile a non abbandonare le poltrone". A dirlo in una nota è Saverio Romano, segretario dell'Udc in Sicilia.
"Ebbene, noi non ci stiamo e continuiamo a chiedere il ritorno alle urne per motivi politici, perché il governo Lombardo è stato un fallimento, e non per altro, consapevoli come siamo che il Parlamento non possa e non debba sostituirsi agli organi inquirenti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati