Enna, rubano una tonnellata di cavi di rame

Arrestati sei romeni che avevano appena prelevato il metallo da una fabbrica dell'area industriale della Val Dittaino. Sorpresi dalla polizia con la refurtiva a bordo di un'auto e un furgone

ENNA. Arrestati dalla polizia sei romeni che avevano appena rubato oltre una tonnellata di cavi di rame da una fabbrica dell'area industriale della Val Dittaino, in provincia di Enna.
I sei sono stati sorpresi mentre erano a bordo di un'auto e di un furgone stavano per immettersi sull'autostrada A19 Palermo-Catania. All’interno dei mezzi, i poliziotti hanno rinvenuto matasse di cavi di rame per un peso di 1.160 chili circa, appena rubate da un'azienda del consorzio Asi, che era stata scassinata. Sequestrati anche un materasso a una piazza utilizzato come isolante per le operazioni di trancio dei cavi, una cesoia, una forbice per metallo, un seghetto con lame di ricambio, un paio di guanti in gomma isolante, diversi cutter necessari per sfoderare il cavo dalla guaina. Il metallo rubato avrebbe fruttato sul mercato nero almeno 3.500 euro secondo la polizia. Ecco gli arrestati: Florinel Dinu, 27 anni, Viorel Dinu, 28 anni, Florentin Ilie, 20 anni, Florin Cancea, 29 anni, Marius Lucian Cancea, 23 anni, e una donna, Lucica Dumitru, 25 anni, tutti residenti tra Augusta e Lentini, in provincia di Siracusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati